Emanuele Di Stefano

militare, sottotenente

Ragusa Ibla (RG) , 23 aprile 1894

Le memorie di Emanuele Di Stefano sono organizzate in capitoli a tema, ciascuno dedicato a un episodio particolare, a una specifica sequenza di avvenimenti, a un personaggio. Da quando arriva al fronte, nei primi mesi del 1916, fino a quando, poco più di un anno dopo, viene fatto prigioniero. Di Stefano è un giovane sottotenente che combatte con convinzione, critica duramente i pacifisti, ha simpatia per Benito Mussolini anche se quando lo incontra al fronte gli risponde “malamente” per il tono con il quale gli si è rivolto. I suoi ricordi sono stati consegnati all’Archivio diaristico nazionale nel 2001

Racconta vita in trincea, azioni, disciplina militare, combattimenti, bombardamenti, malattie, dissenso, feriti, fortuna, ospedali, morti, assalti, fucilazioni, prigionia

Eventi e luoghi