Umberto Della Scala

militare, Comando della Brigata Campania, soldato

Firenze , 1899 / 1920

Umberto Della Scala è nato a Firenze nel 1899 ed è uno dei molti ragazzi appena diciottenni che l'esercito italiano richiama al fronte dopo la disfatta di Caporetto. Scrive un diario dall’11 novembre 1917 al 25 ottobre 1918, quando le sue cronache si interrompono bruscamente: durante l’offensiva finale viene colpito da una scheggia di shrapnel che gli squarcia il polmone destro. L’apparecchio ricetrasmittente che porta sulla spalla attutisce il colpo, evitandogli la morte immediata sul campo. Trasportato a Firenze trascorre quasi due anni tra atroci sofferenze: sarà una polmonite traumatica, consegunza della ferita riportata, a porre fine alla sua vita. Il suo diario è giunto all'Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano nel 1995.

 

Racconta vita in trincea, battesimo del fuoco, marce, cibo, malattie, ospedali, sfortuna, famiglia, dissenso, licenze

Eventi e luoghi