Vincenzo Farina

militare, 5° reggimento artiglieria da fortezza, sottotenente

Ascoli Piceno , dicembre 1886

Vincenzo Farina parte volontario per il fronte nel 1916: pochi giorni dopo, comincia un fitto epistolario con la fidanzata Jone Leporini. Sono 468 pagine decifrate e trascritte con pazienza, che raccontano due punti di vista diversi e complementari sull’evento Grande Guerra. Vincenzo è un patriota preso dalle vicende belliche, intenzionato ad avere un ruolo negli eventi e anche a progredire nella carriera di ufficiale. Jone è una ragazza pratica e pragmatica, che pensa al presente e a pianificare la vita nella tranquilla città di provincia in cui vive, invitando il fidanzato a non fare l’eroe in battaglia e a pensare a preservare la propria salute

Racconta vita in trincea, stanchezza, svago, amicizia, malattie, ospedali, morti, famiglia, amore, ritirata

Eventi e luoghi