Domenico Petri

militare, 20° cavalleggeri di Roma, 44° reggimento a, Caporal maggiore, sergente

Sansepolcro (AR) , 1876 / 1948

Un diario che racconta tre anni e mezzo di guerra sul fronte, tra il 1915 e il 1918, durante i quali l'autore ha assolto al compito di trasportare il rancio ai combattenti di prima linea. Si presenta come un quaderno senza copertina con pagine ingiallite, scritte recto-verso, inchiostro usato di colore nero. Una testimonianza depositata presso l'Archivio Diaristico Nazionale nel 1996, che racconta i numerosi pericoli che minacciavano la vita dei soldati in trincea. 

Racconta fucilazioni, morti, fortuna e sfortuna, bombardamenti

Eventi e luoghi