Emma Paolotti

civile

Perugia , 1885 / 1947

Una lunga lettera scritta dalla moglie Emma Paolotti al marito Riccardo Presenzini, soldato. Una testimonianza, che fa parte di una più ampia documentazione conservata presso l'Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano, dove emerge con forza l’effetto devastante provocato dalla guerra sulla vita e sulle aspettative delle coppie formatesi all’inizio del Novecento. La mancanza del marito, il timore per i pericoli che incombono sulla vita del coniuge, la solitudine e le difficoltà economiche spingono Emma a mettere in discussione le ragioni della sua esistenza.

Racconta famiglia, amore

Eventi e luoghi