Aldo Bardi

militare, 69° reggimento fanteria, brigata Ancona. Poi 201° fanteria, brigata Sesia, Caporale, sergente maggiore

Città della Pieve (PG) , 24 gennaio 1895 / 3 marzo 1954

Aldo Bardi torna a casa e scrive. È il 1919, ha appena trascorso 55 mesi in trincea e questo soldato, arruolato ventenne in fanteria, avverte il bisogno di fermare su un foglio di carta, con l’inchiostro, il ricordo di quel che è accaduto durante la Prima guerra mondiale. Durante la sua Prima guerra mondiale perché Aldo, la trincea, l’ha vissuta sotto tutti i punti di vista: combattendo, vedendo morire tanti commilitoni, attaccando sull’Isonzo e resistendo sul Piave.

Racconta marce, vita in trincea, freddo, fame, disciplina militare, azioni, assalti, combattimenti, feriti, morti, bombardamenti, cattura di prigionieri, ritirata, nemici, civili, decorazioni

Eventi e luoghi