Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Terziario: in Friuli VG 4 mila nuove imprese ma il saldo resta negativo

Terziario: in Friuli VG 4 mila nuove imprese ma il saldo resta negativo

In Friuli Venezia Giulia, nell’arco del 2017, sono nate 5.368 nuove imprese (3.899 del terziario, 1.469 degli altri settori). Allo stesso tempo ne sono cessate 5.799 (3.677 del terziario, 2.122 degli altri settori). Il saldo resta dunque negativo

In Friuli Venezia Giulia, nell’arco del 2017, sono nate 5.368 nuove imprese (3.899 del terziario, 1.469 degli altri settori). Allo stesso tempo ne sono cessate 5.799 (3.677 del terziario, 2.122 degli altri settori). Il saldo resta dunque negativo (-431 imprese), per un tasso di crescita pari a –0,42% (in Italia è +0,75%) dovuto esclusivamente ai settori di attività diversi dal terziario, che al contrario evidenzia uno scostamento positivo.

In questo scenario, è emerso nella sede della Regione a Udine alla presentazione dell’indagine congiunturale sul quarto trimestre 2017, commissionata da Confcommercio Fvg e illustrata dal direttore scientifico di Format Research Pierluigi Ascani, si registra un aumento della fiducia delle imprese del terziario Fvg, sia per quel che riguarda l’andamento generale dell’economia, sia con riferimento all’andamento della propria impresa.

Tuttavia, l’outlook per i primi mesi del 2018 evidenzia una fisiologica flessione, giustificata in parte dalla stagnazione dei consumi, che rallenta il ritmo di crescita dei ricavi.

Nel 2017 in Fvg si è registrato un saldo negativo tra imprese nuove iscritte e imprese cessate: -431 (+222 del terziario, -653 degli altri settori).


Provincia di Gorizia – Iscrizioni 619; Cessazioni 616; Saldo +3
Provincia di Pordenone – Iscrizioni 1.378; Cessazioni 1.514; Saldo -136
Provincia di Trieste – Iscrizioni 971; Cessazioni 913; Saldo +58
Provincia di Udine – Iscrizioni 2.400; Cessazioni 2.756; Saldo -356.
L’analisi per territorio evidenzia tassi di crescita positivi nelle province di Trieste (+0,36%) e di Gorizia (+0,03%). Diversamente, il tasso di crescita è negativo nelle province di Pordenone (-0,51%) e di Udine (-0,70%).


Le imprese del terziario Fvg fanno registrare un miglioramento della situazione relativa all’occupazione, sebbene esista un tema legato alla «qualità» della stessa, dovuta alla presenza ingente di contratti a tempo determinato. Resta altalenante l’andamento dei prezzi praticati dai fornitori (sebbene sembri ormai lontano il tunnel della deflazione) e continua a migliorare la situazione relativa ai tempi

di pagamento da parte dei clienti, che tendono ad accorciarsi anche in vista dei prossimi mesi. In generale, le imprese evidenziano un miglioramento con riferimento alla situazione della liquidità, sia in termini congiunturali, sia in termini prospettici.
 

 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon