Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Bpvi, 5 mila parti civili. Anche Vicenza chiede il risarcimento danni a Intesa

Bpvi, 5 mila parti civili. Anche Vicenza chiede il risarcimento danni a Intesa

Le parti civili hanno già depositato due richieste: una per il riconoscimento di responsabilità civile nei confronti di Intesa e una per un sequestro conservativo da 31 milioni di euro nei confronti di alcuni degli imputati.

Le parti civili del procedimento sulla Banca Popolare di Vicenza sono più di 5 mila. Fra loro c'è anche Bankitalia. È quanto deciso dal gup di Vicenza, Roberto Venditti, che ha invece rigettato una settantina di richieste, fra cui quelle di alcune associazioni e quelle dei soci 'azzeratì che, nel 2017, hanno aderito all'offerta della banca di chiudere ogni contenzioso in cambio di un rimborso da 9 euro per azione.

Imputati sono l'ex presidente Gianni Zonin, l'allora consigliere di amministrazione Giuseppe Zigliotto, gli ex vicedirettori Emanuele Giustini, Andrea Piazzetta e Paolo Marin, e il dirigente Massimiliano Pellegrini. I reati ipotizzati sono ostacolo alla vigilanza e falso in prospetto.

Le

parti civili hanno già depositato due richieste: una per il riconoscimento di responsabilità civile nei confronti di Intesa, che ha acquisito le parti sane di Popolare di Vicenza e Veneto Banca, e una per un sequestro conservativo da 31 milioni di euro nei confronti di alcuni degli imputati.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori