Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Il Fondo per le vittime reati bancari sale a 100 milioni

Il Fondo per le vittime reati bancari sale a 100 milioni

Il Fondo per le vittime dei reati finanziari sale, nel passaggio alla Camera, dai 50 milioni inizialmente previsti a 100 milioni. La scorsa notte infatti è stato approvato in V Commissione un emendamento alla Legge di Bilancio che recepisce quanto proposto dai deputati Pd

Il Fondo per le vittime dei reati finanziari sale, nel passaggio alla Camera, dai 50 milioni inizialmente previsti a 100 milioni. La scorsa notte infatti è stato approvato in V Commissione un emendamento alla Legge di Bilancio che recepisce quanto proposto dai deputati Pd presenti in Commissione Finanze on. Sara Moretto, on. Federico Ginato e on. Giovanni Sanga.

"Mercoledì scorso insieme ad alcuni deputati veneti e al capogruppo Pd Ettore Rosato abbiamo incontrato una delegazione di risparmiatori - spiega l'on. Moretto -. In quella sede ci eravamo impegnati a provare a intervenire sulle modalità di accesso al fondo, poiché la richiesta di una sentenza come requisito avrebbe reso inaccessibile il ristoro alla maggior parte dei risparmiatori traditi dalle banche venete. Con questa sostanziale modifica le vittime potranno accedere al fondo anche attraverso una procedura di arbitrato presso l'Anac, strumento gratuito e che ha già dimostrato la propria efficacia in precedenti casi”.

“Con questo emendamento diamo un segnale concreto ai tanti risparmiatori

che mi contattano per chiedere risposte e dei quali comprendo la tragedia - conclude -. Il Partito Democratico con questa misura dimostra che sta dalla parte di chi ha subito la truffa, contro manager bancari che hanno lucrato sui risparmi di tanti cittadini mettendo in crisi il loro futuro”.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik