Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Unicredit archivia i nove mesi con 4,6 miliardi di utile

Unicredit archivia i nove mesi con 4,6 miliardi di utile

L’incremento deriva sia da componenti straordinarie, quali la cessione di Pioneer e della Banca Pekao, ma anche della riduzione del costo del credito (-30% a/a). Solida la posizione patrimoniale

UniCredit archivia i primi 9 mesi del 2017 con un utile netto pari a 4,6 miliardi, in forte miglioramento rispetto al risultato bottom line di 1,7 miliardi dell’analogo periodo 2016.

L’incremento deriva sia da componenti straordinarie, quali la cessione di Pioneer e della Banca Pekao, ma anche della riduzione del costo del credito (-30% a/a). Solida la posizione patrimoniale, dopo l’aumento di capitale da 13 miliardi realizzato nel mese di febbraio, con il Cet1 fully loaded che si attesta al 13,81%. I primi nove mesi dei conti di UniCredit mostrano gli effetti della cura Mustier.

L’andamento dei conti della banca è caratterizzato dalla forte discontinuità impressa dall’amministratore delegato Jean Pierre Mustier, che ha preso il timone dell’istituto a fine 2016. Il manger proprio nel dicembre dello scorso anno ha presentato il piano Transform 2016-19, che ha previsto un rafforzamento patrimoniale per permettere un drastico taglio delle sofferenze. Quest’ultimo ha preso il via con il varo del progetto Fino, che ha portato alla cessione di 17,7 miliardi di Npl nel mese di luglio 2017.

Il rafforzamento patrimoniale è avvenuto tramite un aumento di capitale da 13 miliardi, realizzato a febbraio, e attraverso alcune cessioni, come quella della banca polacca Pekao e della società di asset management Pioneer, completata nel mese di luglio con una plusvalenza di 2,1 miliardi. 

Nei nove mesi, il margine di intermediazione ha registrato un calo del 2,7% a 14,77 miliardi. Nel dettaglio, i ricavi caratteristici hanno tenuto, grazie alla crescita delle commissioni (+5,5% a/a) a 5,02 miliardi, che hanno compensato la debolezza

del margine di intermediazione (-2,2% a/a) a 7,71 miliardi. Il calo del Nii sarebbe stato dell’1% senza includere una componente non ricorrente da 90 milioni nel Commercial banking in Germania. Per tutto il 2017 è confermata la previsione di un margine di interesse pari a 10,2 miliardi.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro