Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Fiera di Verona e Parma insieme: nasce la newco Wpe

Fiera di Verona e Parma insieme: nasce la newco Wpe

I due distretti della lirica e del food&wine nazionale, Parma la città di Verdi e Verona con l'Arena, da oggi si presentano sui mercati internazionali in duetto. Nasce Wpe, (Verona Parma Exhibition), la nuova società creata da Veronafiere e da Fiera di Parma

I due distretti della lirica e del food&wine nazionale, Parma la città di Verdi e Verona con l'Arena, da oggi si presentano sui mercati internazionali in duetto. Nasce Wpe, (Verona Parma Exhibition), la nuova società creata da Veronafiere e da Fiera di Parma presentata in apertura di Wine2wine, alla presenza del sindaco di Verona Federico Sboarina e del presidente Ice Michele Scannavini.

«Una decisione solida ci porta a unire le forze per avviare insieme una piattaforma sempre più vicina al Sistema Paese e alle imprese - ha detto il ceo di Veronafiere Giovanni Mantovani - e già oggi diamo il via a Wi-Bev, il nuovo salone internazionale, organizzato appunto da Veronafiere e Fiere di Parma con la collaborazione scientifica di Assoenologi, sulla tecnologia e innovazione nella filiera vitivinicole e nel mondo beverage. È qualcosa di nuovo rispetto a Simei, e raccoglie i big. C'è comunque dialogo con Unione Italiana Vini e se Simei vorrà rinnovarsi auspichiamo un evento unico a carattere nazionale che dovrà essere innovativo non solo sulle macchine ma anche su altre filiere. La sfida non è solo guidare questi settori verso tecnologie al passo coi tempi, dal controllo ottico con telecamere delle bottiglie alla resina epossidica per uso alimentare, ma condividere le conoscenze, dalle biotecnologie alla genomica. Il gioco - ha sottolineato Mantovani - non finisce qui, altrimenti sarebbe solo pre-campionato. Il campionato vero e proprio sarà sui mercati internazionali, extra-Ue in particolare dove la crescita è esplosiva anche per le componenti tecnologiche. Stiamo dunque creando qualcosa che davvero guarda al futuro».

Le due Spa, ha precisato il presidente Veronafiere Maurizio Danese, «sono il secondo polo fieristico nazionale sia per fatturato consolidato nel 2016 con 127 milioni di euro in totale (88 mln Verona e 39 mln Parma),

sia per superficie lorda coperta con 283 mila metri quadrati complessivi (153 Verona, 130 Parma). Il settore fieristico si stima decrescente in Italia fino al 2019, stazionario negli Usa e in Europa, e vede invece galoppare l'Asia con valori a due cifre; motivo in più per stare insieme»

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista