Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Banco Bpm, nei nove mesi utile di 52,7 milioni

Banco Bpm, nei nove mesi utile di 52,7 milioni

Banco Bpm ha archiviato i primi nove mesi del 2017, che coincidono con i primi nove mesi di vita dell’istituto nato dalla fusione di Banco Popolare e Bpm, con un utile di 52,7 milioni. In crescita anche i ricavi core

Banco Bpm ha archiviato i primi nove mesi del 2017, che coincidono con i primi nove mesi di vita dell’istituto nato dalla fusione di Banco Popolare e Bpm, con un utile di 52,7 milioni. In crescita anche i ricavi core (commissioni e margine di interesse), mentre è proseguita l’azione di derisking che si è tradotta in un calo dei crediti deteriorati di 2,2 miliardi (-13,7%) da fine 2016.

I primi nove mesi dell’anno sono stati caratterizzati da uno scenario macroeconomico in progressivo miglioramento, ma con i tassi di interesse che si sono mantenuti sui livelli più bassi degli ultimi anni (Euribor 3 mesi a -0,33%).

In questo contesto, Banco Bpm ha saputo conseguire un buon andamento dei ricavi “core”, in crescita del 5,3% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, e un significativo contenimento dei costi operativi (-9,9% su base annua; -2,5% al netto delle componenti non ricorrenti).

Tali fattori hanno

contribuito al raggiungimento di un utile netto al 30 settembre 2017 di 53 milioni, che sale a 143 milioni al netto delle componenti non ricorrenti registrate nel periodo, mentre considerando l’effetto badwill (creato con l’operazione di fusione) il reddito netto salirebbe a 3,13 miliardi.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon