Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Generali, nasce Welion: il welfare del Leone

Generali, nasce Welion: il welfare del Leone

Con un investimento di 50 milioni di euro da qui al 2021 e l'assunzione di «oltre 100 giovani» nei prossimi due anni il Leone punta a crescere entro il 2021 del 25% nei premi del ramo salute

Generali Italia punta ad offrire nuovi pacchetti nella sanità, nella previdenza, nella non autosufficienza e nel welfare aziendale ed affida la gestione dei servizi a Welion, la nuova società operativa guidata dall'amministratore delegato Andrea Mencattini. Con un investimento di 50 milioni di euro da qui al 2021 e l'assunzione di «oltre 100 giovani» nei prossimi due anni il Leone punta a crescere entro il 2021 del 25% nei premi del ramo salute, oggi pari a 500 milioni di euro, e di 30 milioni nel risultato tecnico.

Obiettivo di Welion - spiega l'amministratore delegato di Generali Italia Marco Sesana- è «migliorare la qualità è l'accessibilità dei servizi nel settore del welfare integrato per i cittadini, i lavoratori e le imprese». Con Welion Generali punta a predisporre «pacchetti innovativi» nel settore della salute partendo dal fatto che l«Italia - spiega Sesana - è tra i Paesi avanzati uno di quelli con la spesa più bassa nella sanità privata e la spesa resta bassa anche considerando la sanità pubblica».

Poi ci sono la previdenza «in grande sviluppo», secondo il manager, e la non autosufficienza, con indici di vecchiaia «in crescita».

Infine Generali «punta molto» al welfare aziendale con il settore del «flexible benefit in grande espansione» e una «grandissima richiesta delle aziende» per nuovi pacchetti da offrire ai loro dipendenti. Compresa la previdenza Generali Italia parte da una base di 3 miliardi di euro in premi.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista