Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Fondi in manovra su Abertis

Fondi in manovra su Abertis

Esce il fondo TC1 che aveva sostenuto l'opa di Atlantia, si rafforzano gli advisor di Acs e fanno il loro debutto il fondo Elliot, balzato alle cronache nell’ambito del passaggio di proprietà del Milan, con una quota dell’1,43%.

Cambia l’assetto azionario di Abertis, con uscite di spicco e nuovi ingressi. Lo scrive il Sole24 Ore sottolineando l’intensa attività sul titolo negli ultimi mesi sta pian piano ridisegnando il capitale del gruppo autostradale spagnolo.

Il prospetto degli azionisti rilevanti del gruppo iberico, aggiornato dalla Cnmv, la Consob spagnola, evidenzia tra le novità di rilievo l’uscita del fondo Tci, socio al 2,7%, che nei mesi scorsi si era pubblicamente schierato a favore dell’offerta pubblica di scambio di Atlantia. 

Anche Capital Research, altro socio forte di Abertis, ha ridimensionato il peso nel capitale scendendo dal 3,8 all’attuale 2,8%.

Si è invece rafforzata Lazard asset management, salita dal 3 al 3,78% di Abertis e la banca d’affari francese è advisor di Hochtief per la contro offerta lanciata sul gruppo iberico.

Anche Credit Suisse, uno degli advisor di Atlantia, è entrato nel capitale di Abertis dove ha accumulato una posizione dell’1,5%.

Infine fanno il loro debutto il fondo Elliot, balzato alle cronache nell’ambito del passaggio di proprietà del Milan, con una quota dell’1,43%.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista