Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Bim, operazione di cessione ad Attestor alle battute finali

Bim, operazione di cessione ad Attestor alle battute finali

Passerà di mano oltre il 71% del pacchetto azionario detenuto da Veneto Banca. Resta ancora da definire il destino di Farbanca (Popolare Vicenza)

VICENZA - Sta per concludersi l’acquisto da parte di Attestor del 71,4% di Bim che era in mano all’ex Veneto Banca e che è rimasto fra gli assets che i liquidatori devono valorizzare.

«Le parti stanno ultimando la documentazione contrattuale. È stato prorogato fino al 26 ottobre 2017 il periodo di negoziazione in esclusiva tra Veneto Banca e Attestor», spiega una nota dell’ex popolare, a cui erano arrivate nei mesi scorsi anche le offerte di Warbgurg, JC Flowers e Barents Re.

 L'esclusiva era stata annunciata da Montebelluna lo scorso 28 settembre, dopo la valutazione delle 4 offerte giunte dai fondi Warburg, JC Flowers, Attestor e Barents Re a fine agosto.

Per i liquidatori dell'Istituto (Alessandro Leproux, Giuliana Scognamiglio e l'ex-amministratore delegato di Popolare Vicenza Fabrizio Viola) si chiude così uno dei dossier più caldi dopo il passaggio delle attività di Veneto Banca e Popolare Vicenza a Intesa Sanpaolo.

Resta ancora da definire il destino di Farbanca (Popolare Vicenza), la banca

dei farmacisti, per la quale ci sono 4 offerte (Creval, Ifis, Blue Sky e Atlas) e la partecipazione in Arca, in cui sia Veneto Banca che Popolare Vicenza hanno una quota del 19,9%, ma in questo caso ci sono gli altri soci (Popolare Sondrio al 21% e Bper al 33%) pronti a intervenire.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista