Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Ecco il primo Pinot grigio con la doc delle Venezie

Ecco il primo Pinot grigio con la doc delle Venezie

È prodotto dalla cantina cooperativa di Rauscedo il primo Pinot grigio del Friuli VG della nuova Doc interregionale “Delle Venezie” che, oltre alla nostra regione, coinvolge anche il Veneto e il Trentino. A rilasciare il certificato di conformità è stato il Ceviq di Udine

È prodotto dalla cantina cooperativa di Rauscedo il primo Pinot grigio del Friuli VG della nuova Doc interregionale “Delle Venezie” che, oltre alla nostra regione, coinvolge anche il Veneto e il Trentino. A rilasciare il certificato di conformità è stato il Ceviq di Udine (Certificazione vini e prodotti italiani di qualità), che ha l’incarico di eseguire i controlli di legge, in Friuli VG, proprio sull’utilizzo della Denominazione in questione.
«Siamo stati tra i promotori della Doc – spiega un soddisfatto Mauro Sedran, direttore di Cantina Rauscedo -. Lo abbiamo fatto perché eravamo e siamo convinti che la proposta di tracciabilità, accompagnata da un miglioramento della qualità, sia gradita dal mercato e dai consumatori. Da questa vendemmia, tutto il nostro Pinot grigio sarà garantito a Doc: per l’85 per cento con la “Delle Venezie”; per il 10 per cento con la “Friuli Grave” e il restante 5 per cento come “Friuli”. Un percorso apprezzato da tutta una serie di primari imbottigliatori nazionali dai quali ci proviene la richiesta del prodotto certificato».


«La cooperazione vitivinicola regionale – aggiunge il segretario generale di Confcooperative Fvg, Nicola Galluà – ha un ruolo importante nel comparto poiché rappresenta oltre il 40 per cento del vino prodotto nel nostro territorio. Le cantine cooperative sono, da sempre, in prima linea per il rinnovamento del vigneto Friuli VG, con il sostegno all’allargamento dell’area di coltivazione del Prosecco, a esempio, e quello per la creazione della Doc “Friuli” e di quella del Pinot grigio “Delle Venezie”. Siamo consapevoli che ciò rappresenti un ottimo risultato non solo per i produttori soci delle nostre imprese, ma per l’intero comparto regionale».


La Cantina Rauscedo, fondata nel 1951, sui 700 ettari investiti a Pinot grigio dai propri soci, produce annualmente circa 100.000 ettolitri di vino. Il bilancio 2016 è stato chiuso con un fatturato pari a 31,1

milioni di euro (+32,7 per cento sull’anno precedente. Uno dei maggiori incrementi a livello nazionale) e una produzione di 1milione di bottiglie che colloca l’impresa pordenonese alla posizione numero 47 della classifica nazionale delle cantine con le performance economiche più importanti.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista