Quotidiani locali

Vai alla pagina su Nordest Economia
Autovie approva il progetto di bilancio: 209 milioni di ricavi ma utili in calo

Autovie approva il progetto di bilancio: 209 milioni di ricavi ma utili in calo

L'assemblea convocata il 27 ottobre, utile in calo per i maggiori ammortamenti finanziari e l'incremento degli accantonamenti effettuati nel rispetto delle regole di calcolo dell’indennizzo, in previsione del rinnovo della concessione

E' stata convocata per venerdì 27 ottobre l'annuale assemblea di bilancio di Autovie Venete. Lo ha stabilito il Consiglio di Amministrazione della Concessionaria che si è riunito oggi a Trieste e che, all'ordine del giorno, aveva l'approvazione del progetto di bilancio di esercizio (dal 1 luglio 2016 al 30 giugno 2017).

Un bilancio positivo, dal quale emerge un fatturato di 209 milioni (nell’esercizio precedente  era di 200 milioni  con un margine operativo lordo di 116 milioni (nell’esercizio precedente era di 102 milioni).

"Un indicatore di redditività estremamente importante e significativo – ha sottolineato il presidente della Concessionaria Maurizio Castagna -  perché evidenzia il reddito dell'azienda basandosi solo sulla sua gestione caratteristica, al lordo, quindi, di interessi, tasse e deprezzamento dei beni e ammortamenti. Ammonta a 8 milioni 773 mila l’utile netto, in calo rispetto all’esercizio precedente che registrava 17 milioni, calo dovuto a maggiori ammortamenti finanziari e a un incremento degli accantonamenti.  effettuati nel rispetto delle regole di calcolo dell’indennizzo, in previsione del rinnovo della concessione. Durante il consiglio è stato anche approvato il bando di gara – suddiviso in tre lotti -  per il servizio triennale di manutenzione delle pavimentazioni autostradali per un valore di 8 milioni 659 mila euro e il progetto esecutivo per le barriere fonoassorbenti di Duino Aurisina. L’appalto per i lavori, assegnato alla ditta Fip Industriale spa ( di Selvazzano in provincia di Padova) in Ati con Cir Ambiente spa, prevede la costruzione e l’installazione di barriere fonoassorbenti di un’altezza compresa fra 4 e 6 metri, trasparenti alla sommità e allestite con un materiale eco-compatibile, il cui rivestimento richiamerà, dal punto di vista estetico, la pietra di Aurisina, per favorire al massimo il loro inserimento ambientale. Le strutture - 3 mila 740 metri lineari, suddivisi in 10 tratte per una superficie pari a 18 mila 500 metri quadrati -  proteggeranno dal rumore i centri abitati di Sistiana, San Giovanni e Duino, parte del cui territorio costeggia l’autostrada. L’intervento rientra in un progetto avviato da tempo dalla Concessionaria, che ha predisposto

un vero e proprio Piano di contenimento e abbattimento del rumore, all’interno del quale rientrano anche le barriere pianificate per il territorio di Duino. Sei milioni di euro l’investimento di Autovie Venete per questo cantiere, un’attività che si svilupperà su arco di tempo di 510 giorni.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista