Spinea, autovelox vestito da Babbo Natale / FOTO

Il gesto goliardico in via Martiri, e appeso alla barba c’era un cartello: «Oggi sono più buono». Qualche anno fa era stata disegnata la sagoma di una sexy-vigilessa

    SPINEA - Se è vero che a Natale sono tutti più buoni, perché non lo possono essere anche quegli "omini" rigidi che scattano foto alle auto che superano, anche di poco, il limite di velocità? Deve essere quello che ha pensato il buontempone che, nella notte tra lunedì e martedì, ha vestito da Babbo Natale uno di quegli "omini", vale a dire una colonnina dell’autovelox installata lungo via Martiri, a Spinea, con un cartello appeso alla barba: “Oggi sono più buono!”. Lo scherzo è durato qualche ora, e già ieri pomeriggio dell’autovelox-Babbo Natale non c’era più traccia, anche se nei bar e tra le bancarelle del mercato natalizio se ne è discusso a lungo.

    Anche perché l’introduzione degli autovelox a Spinea è piuttosto recente, risale a una settimana fa. «Lo scopo» come spiegava nei giorni scorsi l'assessore alla Viabilità Gianpier Chinellato, «è di deterrenza, per rendere più sicura la circolazione stradale». Ma l'impatto con i cittadini però non è stato tenero: in alcuni casi si è rischiato perfino l'incidente in prossimità dei piloncini. Che se da un lato sono ben visibili e invitano a rallentare nel dubbio che qualche centinaio di metri dopo sbuchi l'agente con la paletta, dall'alto in questi primi giorni hanno provocato bruschi arresti da parte delle auto in avvicinamento, con tamponamenti evitati per poco. «Manca la segnaletica di preavviso adeguata», protestano alcuni automobilisti.

    I dispositivi sono stati piazzati in sette punti sensibili del centro urbano, dove vige il limite dei 50 chilometri orari: occhio dunque a percorrere via Rossignago nel tratto finale verso via della Costituzione, via Roma nel tratto tra via delle Industrie e la rotatoria della Fossa, via Fornase tra via Prati e via Bennati, via Matteotti tra via D'Annunzio e via Fornase, via Bennati nel tratto tra via D'Annunzio e via Parini, via Martiri della Libertà nel tratto tra viale Viareggio e la rotatoria di Crea e infine via Rossignago nel tratto iniziale verso via Roma.

    L’episodio del Babbo Natale conferma la fantasia dei cittadini di Spinea in tema di viabilità. Qualche anno fa infatti un residente di via Capitanio, per invitare gli automobilisti a correre più piano, avevano disegnato e installato lungo la strada la sagoma di una sexy-vigilessa che aveva fatto il giro dei telegiornali nazionali.

    24 dicembre 2013

    Lascia un commento

    Casa di Vita

    Come gestire gli attacchi di fame

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ