Degrado nell’ex fornace Cavasin, nove sgomberati

Blitz dei carabinieri a Spinea. Nel casolare riscontrate condizioni igieniche spaventose, trovato diverso materiale rubato

    SPINEA. Blitz dei carabinieri nell’edificio dell’ex fornace Cavasin. Nove cittadini, tutti di provenienza rumena e moldava, sono stati denunciati dai i militari della stazione di Spinea e del Nucleo Operativo e Radiomobile, con il prezioso supporto del personale del Nucleo Cinofili Carabinieri di Torreglia. L’edificio era occupato in maniera stabile e abusiva, da qualche mese, dagli stranieri.

    I carabinieri hanno riscontrato luna situazione di assoluto degrado e trovato materiale di ogni tipo, da coltelli del genere vietato ad una pistola giocattolo, priva del tappo rosso, biciclette – una decina in tutto – prodotti informatici – una videocamera, varie macchine fotografiche – qualche gioiello, che è stato acquisito ed adesso sarà passato al vaglio degli operanti, al fine di stabilirne la provenienza.

    L’ipotesi principale, infatti, è che una parte degli stranieri trovati all’interno del casolare vivesse di furti e reati, commessi in zona.

    Altri particolari sulla Nuova in edicola

    22 agosto 2012

    Lascia un commento

    Casa di Vita

    Benvenuta ROV, la nuova Rete Oncologica Veneta

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ