Telecamere Ztl: vanno riaccese 24 ore su 24

«Pochi passaggi», l’esperimento viene cancellato. Attivata la nuova zona A3 di Riviera e via Verdi

    L’ufficialità verrà solo dalla riunione di giunta di oggi, con il sindaco Orsoni. Ma è certo che per le zone a traffico limitato del centro di Mestre, sorvegliate dalle telecamere, si torna al passato. Ovvero alle telecamere accese 24 ore su 24 e senza stop alle sanzioni. L’esperimento delle telecamere spente di notte, dalle 20 alle 6.30, era attivo da giugno 2011. L’avevano voluto le categorie economiche e l’assessore Ugo Bergamo come incentivo a vivere il centro la sera. Di conseguenza era scattato, non senza polemiche sui cartelli poco comprensibili e poi ritoccati, lo stop alle contravvenzioni «in automatico» in via Poerio (ora la telecamera è spenta), via Einaudi, via Torre Belfredo e nelle corsie preferenziali di via Cappuccina o via Colombo.

    L’altra sera al tavolo della mobilità, presenti gli assessori Bergamo e Rey, l’esito dell’esperimento è stato valutato da associazioni del commercio e amministratori. La Municipalità di Venturini aveva già chiesto di tornare al passato. Ed è arrivata la bocciatura anche del tavolo. Si sono valutati i risultati di un controllo sui passaggi di sera con un raffronto tra 2011 e 2012. Se lo scorso anno passavano 128 macchine, quest’anno ne sono passate 255 e molti sono autobus. «Ci si aspettava transiti maggiori, il che significa che questo non basta a rendere attrattivo il centro la sera», rileva Tiziano Scandagliato (Confesercenti). «Si tornerà alle telecamere accese 24 ore su 24 – aggiunge Dario Corradi, Ascom Mestre - ma per le manifestazioni che stiamo pensando col Comune ci sarà, su richiesta, la sospensione di Ztl e la garanzia di libera sosta». Ugo Bergamo ammette che la scelta oramai è fatta ma rimanda all’ufficialità dopo il confronto in giunta di oggi. Ma la decisione comunque è stata presa con l’accordo di tutti. Intanto dall’altro ieri è entrata in vigore l’ordinanza della Mobilità che estende anche a via Verdi, Riviera XX Settembre, via Respighi, via Mazzini e calle Due Portoni la zona a traffico limitato ( la A3). Le auto che da via Circonvallazione girano in via Verdi a caccia di un parcheggio commetteranno una infrazione e l’area sarà accessibile solo a residenti e aventi diritto che dovranno dotarsi di un permesso da chiedere all’ufficio Ztl di via Antonio Da Mestre ( tel.041.988879, fax 041.989776). E’ il primo passo concreto verso la realizzazione della pedonalizzazione di via Verdi e Riviera XX Settembre richiesto dal comitato «Bella Riviera» e che sarà realizzato dal Comune con la riqualificazione di via Poerio. E verrà installata una telecamera Ztl, che il ministero deve autorizzare. L’ordinanza ha validità dal 1 febbraio ma diventerà operativa solo con l’installazione dei cartelli di avviso. L’Ascom ha chiesto per non penalizzare il pubblico del Toniolo di prorogare di un’ora l’orario di chiusura del park Candiani, arrivando fin oltre l’una. (m.ch.)

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    03 febbraio 2012
    Casa di Vita

    Fusilli integrali con pesto di peperoni, timo e pinoli

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ